FIDA - Federazione Italiana degli Artisti / Trento / Bolzano

monica pizzo 

Cel.: 340 5595080

Curatore: Maestro Miguel Gomez 

Miguelgomez.paint@gmail.com 

Monica Pizzo nasce e vive a Bolzano.

“Le opere di Monica invitano ad immergersi nel mondo apparentemente lontano in realtà molto vicino, laddove la soglia tra realtà e onirico è simile al filo tessuto della ragnatela e alla fine appare il regno interiore dell’artista, ossia Poesia, Dolore, Innocenza, Medianità. Tutto questo fa di Monica Pizzo un’artista unica nel suo genere che se pur riporta e ricorda altri grandi artisti, la rende riconoscibilissima fra i tanti.”

Miguel Gomez (Artista, Art Director di “Bibart-Biennale Internazionale di Bari Area Metropolitana”)

  • A 10 anni miglior pittura e tema premiata al teatro Gries consegnato da Gianni Rodari e Italo Calvino

  • 17 anni riceve dall’ istituto d’arte Castellini di Como encomio e borsa di studio per proseguire gli studi della sua pittura

  •  1992 menzione d’onore a Dresda art's Gallery dove espone Cuore e Martirio 50/70

  • Galleria expo Milano 3 posto per l’opera “sottoassedio” 100/100 olio

  • 2017 Premio Celeste artsita Finalsta

  • 2017 Premio Modigliani ottava classificata

  • 2017 Premio Internazionale “Notti Sacre d’Arte” premio della Critica

Ha esposto a Roma, Bari, Bolzano, Torino, Lisbona, Perugia, Milano, Berlino.

"Osservare le opere di Monica Pizzo mi ha permesso di attraversato un pezzo della storia dell’arte tra ‘800 e '900, ma ciò che ha subito colpito il mio animo è come l’artista Monica realizza le sue opere: è una performance vera e propria,  un action painting in cui  il rituale del gesto esorcizza la realtà e risale all'origine dinamica del segno, ossia una comunicazione medianica tra artista cosciente e artista inconscio.  Grazie alla sua gestualità ella si spinge nelle pieghe della mente, tra le definizioni del suo io e l’inconscio collettivo; si insinua nei pensieri di chi guarda e si ritrova nudo nella visione individuale della sua coscienza più che di un appartenenza collettiva.

Le opere di Monica invitano ad immergersi nel mondo apparentemente lontano in realtà molto vicino, laddove la soglia tra realtà e onirico è simile al filo tessuto della ragnatela e alla fine appare il regno interiore dell’artista, ossia Poesia, Dolore, Innocenza, Medianità.

Tutto questo fa di Monica Pizzo un’artista unica nel suo genere che se pur riporta e ricorda altri grandi artisti, la rende riconoscibilissima fra i tanti."

 

Miguel Gomez

(Artista, Art Director di “Bibart-Biennale Internazionale di Bari Area Metropolitana” )